La prescrizione del contraccettivo rivolgetevi al vostro ginecologo

Per la prescrizione del contraccettivo è necessaria una visita dal ginecologo per verificare la fattibilità dell’assunzione. La visita consiste in un colloquio iniziale durante il quale il medico stila l’anamnesi familiare e personale della paziente. Il ginecologo deve necessariamente venire a sapere se si sono verificate malattie cardiovascolari, trombosi, embolie, ipertensione arteriosa, iperlipidemie, disturbi della coagulazione e dislipidemie che hanno colpito uno o più membri della famiglia, compreso ovviamente il paziente. Sarà importante anche comunicargli se si è fumatori e quante sigarette si consumano al giorno.

Al termine del colloquio il ginecologo procede con l’esame clinico generale, attraverso la misurazione della pressione arteriosa e dell’indice di massa corporea. Solo in base alle considerazioni sull’anamnesi e sempre in funzione della prescrizione, il medico può stabilire degli esami di laboratorio per verificare alcune informazioni, quali: mutazione della protrombina, glicemia, profilo lipidico, valori epatici.

Questo iter da seguire per la prescrizione del contraccettivo vi permetterà di iniziare il trattamento in completa tranquillità.

La contraccezione e…