L’odore, afrodisiaco naturale

L’olfatto è uno dei sensi più sviluppati e gioca un ruolo importante nella sessualità.
Ognuno di noi ha un proprio odore, che non è dovuto solo ai saponi utilizzati, ma all’odore emanato dalla pelle. E, allo stesso modo, ognuno di noi è sensibile ad aromi che più di altri eccitano la fantasia e accendono il desiderio.

L’odore della pelle, ad esempio, è un vero e proprio afrodisiaco, perché contiene feromoni, sostanze biochimiche che servono all’organismo per veicolare diversi messaggi, compresi quelli del desiderio, dell’eccitazione, della disponibilità a un rapporto sessuale (non a caso spesso diciamo che qualcuno ci piace “a pelle”).
Nel mondo animale i feromoni sono fondamentali per l’accoppiamento, e l’evoluzione ha mantenuto un ruolo importante anche nel rapporto uomo-donna, nonostante siano sempre più coperti da profumi e deodoranti.

I profumi che accendono la sessualità sono moltissimi, dall’odore di cannella a quello del caffè, fino all’odore di sudore, che se per alcuni risulta poco piacevole, per altri è molto eccitante.
Alcuni odori possono addirittura aiutare ad affrontare al meglio i rapporti sessuali. Ad esempio, per rilassarsi si può stimolare l’olfatto con aromi di sandalo, maggiorana, limone, camomilla e bergamotto che sembra siano d’aiuto per il sistema nervoso parasimpatico, mentre per stimolare si può ricorrere a gelsomino, ylang ylang, rosa, patchouli, menta piperita e chiodo di garofano che dovrebbero dare una sferzata al sistema nervoso simpatico.

La contraccezione e…