L’assunzione della pillola non porta all’infertilità

L’Italia è fanalino di coda in Europa per l’utilizzo della contraccezione ormonale. La Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia afferma infatti che in Italia solo 1 donna su 5 usa la pillola anticoncezionale.

La Regione in cui la pillola è usata di più è la Sardegna, seguita da tutte le Regioni del Nord, tranne il Veneto. In alcune Regioni del Sud Italia, invece, le donne che assumono la pillola non arrivano nemmeno all’8%.

In Italia persiste un diffuso timore degli ormoni, insieme al luogo comune che la contraccezione ormonale possa portare all’infertilità. In realtà non vi è alcuna correlazione tra l’impossibilità di procreare e l’assunzione di contraccettivi ormonali.

Inoltre, è ormai dimostrato che i contraccettivi ormonali possono prevenire e trattare cisti e fibromi, cisti ovariche e mammarie benigne, e proteggere dai tumori dell’utero e dall’artrite reumatoide. Sono anche usati per trattare i disturbi del ciclo e quelli premestruali, gli sbalzi d’umore e la depressione.

La contraccezione e…