Pillola

I contraccettivi ormonali

icon_int_pillola

La pillola, ovvero la prima
e la più conosciuta di tutte le contraccezioni ormonali

La pillola contraccettiva ha oggi più di 50 anni e agisce inibendo l’ovulazione nello stesso modo degli altri contraccettivi ormonali fin qui esposti. A differenza dell’anello, del cerotto e dell’impianto, la sua assunzione è giornaliera e per via orale. Negli ultimi anni sono state sviluppate nuove pillole a basso dosaggio di estrogeni e progestinici, più leggere e tollerabili, fino ad arrivare ad una pillola totalmente priva di estrogeno. La pillola senza estrogeno contiene solo progestinico ed è l’unica ad essere consigliata come prima scelta nelle donne fumatrici, in sovrappeso, con problemi cardiovascolari e addirittura durante l’allattamento.

La pillola può essere monofasica (ogni compressa di una confezione contiene lo stesso quantitativo ormonale) oppure bifasica (2 dosaggi ormonali diversi in una singola confezione) oppure trifasica (3 dosaggi ormonali diversi in una singola confezione) oppure quadrifasica (4 dosaggi ormonali diversi in una singola confezione).

Una pillola al giorno
La pillola si assume ogni giorno per tre settimane, seguite in genere da una settimana di sospensione, durante la quale la maggior parte delle donne ha perdite ematiche. Alcune pillole di nuova generazione non prevedono la sospensione alla quarta settimana.

Cielo! La pillola!
Ricordarsi di assumere la pillola ogni giorno alla stessa ora può rappresentare un vero stress! Se ci si dimentica, occorre assumerla entro 12 ore dall’orario consueto. Se il ritardo di assunzione supera le 12 ore, occorrerà utilizzare una forma di contraccezione aggiuntiva perché la pillola potrebbe essere inefficace.

Episodi di vomito o diarrea possono influire negativamente sull’affidabilità contraccettiva della pillola tradizionale. In ogni caso, per avere istruzioni precise, è necessario sempre consultare il foglietto illustrativo e chiedere consiglio al ginecologo.

Vantaggi
  • Molto affidabile
  • Facile da usare perché molto conosciuta
  • Sanguinamento mestruale regolare

Svantaggi
  • Assunzione giornaliera… occhio alle dimenticanze!
  • La pillola estroprogestinica, per la presenza di estrogeni, non è adatta alle fumatrici di età superiore ai 35 anni, in caso di pressione alta o di predisposizione alla trombosi o a malattie del fegato. In tal caso puo’ essere utile la pillola solo progestinica, ma occorre discuterne con il ginecologo
  • I disturbi gastrointestinali (vomito e diarrea) possono influire negativamente sull’efficacia contraccettiva