Anello vaginale con l’applicatore

I contraccettivi ormonali

L’anello vaginale con l’applicatore

anello

L’anello vaginale è un sistema contraccettivo ormonale innovativo, affidabile quanto la pillola, ma che non necessita di assunzione quotidiana. Una vera e propria ‘pillola senza pillola’!
L’anello, inserito nella vagina una volta al mese, previene l’ovulazione rilasciando un basso dosaggio di estrogeno e progestinico. L’anello vaginale, in sintesi, è un vero e proprio contraccettivo ormonale, ma grazie alla sua diversa via di somministrazione, offre una protezione dalle gravidanze indesiderate per tutto il mese, con numerosi vantaggi:

  1. non si assume tutti i giorni, ma si inserisce una sola volta al mese, così non si rischia di dimenticarsene, come potrebbe accadere con la tradizionale pillola;
  2. il rilascio ormonale per via vaginale consente l’impiego di dosaggi inferiori di estrogeni e progestinici;
  3. il rilascio ormonale per via vaginale non coinvolge l’apparato gastrointestinale, quindi, eventuali episodi di vomito o diarrea non influiscono sull’efficacia contraccettiva, come potrebbe accadere per la tradizionale pillola.

Un anello molto semplice
L’applicazione dell’anello contraccettivo è semplice come l’uso di un assorbente interno: l’anello è piccolo (solo 5,4 cm di diametro) e morbido. Per inserirlo, basta stringerlo tra pollice e indice e, una volta inserito, l’anello si adatta al corpo. In ogni caso, la sua posizione nella vagina non compromette l’efficacia, così non c’è nemmeno da preoccuparsi per la sua corretta applicazione.

Un solo anello per ogni ciclo
Una volta inserito, l’anello resta in vagina per 3 settimane. Alla fine della terza settimana va rimosso ed esattamente una settimana dopo si inserisce un nuovo anello contraccettivo. Durante questo l’intervallo di sette giorni, la maggior parte delle donne ha le mestruazioni.
L’anello vaginale è facile da togliere: basta inserire un dito nella vagina, agganciare il bordo dell’anello e tirare delicatamente.

Un anello molto discreto
L’anello vaginale, una volta inserito, non si sente e non dà fastidio perché si posiziona naturalmente nella parte più alta della vagina, che è insensibile.
Anche durante i rapporti sessuali l’anello è molto discreto: è raro che il partner ne avverta la presenza e, nei rari casi in cui succede, non avverte dolore, né va incontro a problemi o escoriazioni.
Nel caso in cui siete voi ad avvertire la presenza dell’anello all’interno del vostro corpo significa solo che dovete spostarlo un po’ più in su: basta spingerlo con la punta del dito!

Una forma molto sicura
L’anello contraccettivo, se utilizzato seguendo le istruzioni, ha dimostrato una affidabilità pari alla pillola. Ma siccome non si assume tutti i giorni, diminuisce drasticamente il rischio di dimenticarne l’assunzione.

Un anello che non si perde
L’anello vaginale non esce autonomamente dalla vagina perché, una volta inserito nella parte alta, la conformazione stretta della parte bassa e i muscoli circostanti ne impediscono la fuoriuscita. Nei casi davvero insoliti in cui ciò dovesse accadere, basta lavarlo con acqua tiepida e reinserirlo.
È proprio impossibile, invece, che si sposti verso altre parti del corpo, perché l’unico passaggio per ‘migrare’ altrove è la cervice (la bocca dell’utero) che ha un diametro di meno di un millimetro! Da lì non si passa!
Stai cercando il tuo sistema contraccettivo o vuoi cambiare quello che stai utilizzando?
Parla subito con il tuo ginecologo.

Vantaggi
  • Affidabile come la pillola tradizionale
  • Il più basso dosaggio ormonale mensile oggi disponibile
  • Una sola assunzione mensile
  • Facile da inserire e da rimuovere
  • Invisibile e non percepito dal partner
  • Effetto neutrale su peso corporeo mostrato in uno studio clinico
  • Buon controllo del ciclo
  • I problemi gastrointestinali (vomito e diarrea) non hanno nessun effetto sulla sua affidabilità ed efficacia
  • Nei viaggi, i fusi orari non sono più un problema
Svantaggi
  • Come tutti i contraccettivi ormonali estroprogestinici (come la pillola tradizionale) anche l’anello non è indicato in donne fumatrici di età superiore a 35 anni, o con problemi di pressione alta, o con tendenza alla trombosi, o con malattie del fegato
Istruzioni per l’inserimento dell’anello

icon_int_anello_vaginale